mercoledì 16 aprile 2014

Recensione: Viola di Alice Vezzani


Il nucleo del romanzo è una potente storia d’amore, di quelle tormentate e disperate, che senza la tenacia del protagonista maschile, Kevin, si risolverebbe con un nulla di fatto e con una vita di rimpianti per Viola, ossessionata da mille turbamenti esistenziali. L’autrice ci costruisce intorno tutto un mondo di ambizioni e crescita personale dei protagonisti, di potere e perversione, senza scadere mai in volgarità gratuite e usando un linguaggio esplicito ma elegante. E’ un romanzo che appassiona, lo consiglio, e non solo agli amanti del genere.