giovedì 28 dicembre 2017

Un anno di libri 2017


Ed eccoci all’ormai tradizionale appuntamento di fine anno, tradizionale per il mio blog, nel quale riepilogo i migliori libri ed ebook di autori indipendenti (self-publisher o proposti da medio-piccole case editrici) che ho letto nel corso degli ultimi dodici mesi. Come sempre l’ordine di citazione è sparso, ripeto che non si tratta di una classifica di gradimento, ma di semplici consigli di lettura che auspicano a proporre degli autori, magari misconosciuti al grande pubblico ma che, secondo me, meriterebbero maggiore fama. Cliccando sui titoli potrete leggere le recensioni complete pubblicate sul blog.

Inizio con Le ossessioni del pinguino di Massimiliano Ardino, un romanzo sorprendente, per i temi trattati e per la scrittura, ironica, ricca e sfaccettata. Blackgate di John McCornwell, che coniuga in chiave noir il particolare universo narrativo dell’autore, qui sotto pseudonimo. Nessun segno sulla neve di Daniela Alibrandi, un bel giallo, con il classico colpo di scena finale. Operazione Fenice: la più grande cospirazione nazista di Marco Bonafede, scritto come un’indagine giornalistica, ipotizza un complotto che parte dal bunker di Berlino e arriva ai giorni nostri. Ma è solo fiction, forse… Si torna in zona thriller con Venerdì 17 di Dominique Valton, veramente brava a giocare con il lettore che, come nella migliore tradizione, scopre il colpevole solo un attimo prima della parola fine. Come una bolla di Giovanna Avignoni, un bel romanzo di formazione, coinvolgente per giovani e adulti. L'intruso e altri racconti di Sergio Bertoni, un racconto lungo, quasi auto-biografico, e altri più brevi, tutti vergati con la penna divertita e disincantata di uno scrittore che stimo e apprezzo. Skyrise è il secondo capitolo delle Cronache di una Guerra Galattica di Gianluca Ranieri Bandini, mentre il terzo è appena uscito (e io l’ho già preso). Senza voler essere ripetitivo mi sento di affermare che questo è un autore di rango, ormai una realtà della fantascienza italiana, come lo è Riccardo Pietrani, che con L’artefatto di San Michele arriva al terzo volume della sua saga sui rapimenti alieni. Il mistero s’infittisce: Riccardo, datti una mossa con il quarto. Anche stanotte dormo solo di Emanuele Pieroni è un’antologia di racconti a tema vario, con diversi elementi di riflessione interessanti. Quadrupla menzione per Ariano Geta: 3A Investigazioni, il sequel 3A Investigazioni – Indagine a Rocca Vertunno, Storie di scrittori (una vera chicca per ogni autore o aspirante tale) e Un sabato italiano. Se ho letto tanti libri di questo autore, mentre altri sono già caricati sul mio e-reader,  un motivo ci sarà, no? Che ve lo dico a fare (cit.)! Anche di Cristiana Pivari ho letto tre ebook: Il viola non le si addice, La madre dell’assassino e le altre e Quel sottile confine, perché ha talento per la narrazione, dimostra di saper padroneggiare la forma del racconto ed è brava a scavare nella psicologia dei personaggi. Sono dieci gli autori di Cocktail d'autore, la prima antologia di racconti (tutti molto validi) promossa dalla community letteraria Libricity Group. La vita ti può togliete tante cose, ma non i sogni, è questo il succo di Oltre il nulla di Massimo Ginestri, che conferma, anzi migliora, quanto di buono già visto nel romanzo d’esordio. Dialogando in rete con l’autore mi sono divertito a suggerirgli il termine Spaghetti-Pulp per il suo stile; sembra che questo gli sia piaciuto, tanto da farlo diventare una sorta di sottotitolo per i suoi libri. Il destino del salmone di Stefano Baldazzi, un bel noir, giocato fra i pensieri del protagonista e gli eventi che gli accadono intorno, talvolta a sua insaputa. Anche Il vampiro di Venezia di Giada Trebeschi è un thriller, calato nell’ambientazione storica della Serenissima alle prese con l’epidemia di peste del 1576. Per finire vorrei segnalare un blog, ne seguo diversi, tutti molto interessanti, ma La libreria di Beppe fa un lavoro encomiabile, promuovendo centinaia di nuove uscite, molte delle quali di autori indipendenti.

Se siete arrivati in fondo a questo articolo siete dei lettori, quindi per il 2018 vi auguro di scoprire nuovi libri che vi facciano divertire, emozionare, riflettere.