martedì 9 settembre 2014

Recensione: Se invece... di Selina De Vivo


Una raccolta di racconti di vario genere, scritti con bello stile e scorrevoli. L’elemento che li accomuna è il colpo di scena finale, il dettaglio che ci fa rileggere le vicende sotto una nuova luce, che ne cambia la prospettiva. Alcuni provano a riscrivere storie note, drammi che fanno parte della memoria collettiva, facendo intuire che un insignificante dettaglio diverso, una “sliding door” presa al posto di un’altra, ne avrebbero cambiato l’epilogo. L’autrice gestisce con disinvoltura lo sviluppo della trama, in poche pagine riesce a far immergere il lettore in un’ambientazione realistica che racconta piccole e grandi tragedie da un punto di vista insolito, riuscendo spesso a sorprendere. Il racconto che mi ha colpito di più è il dolce e amaro “L’attesa”, mentre “La diva” si distacca un po’, come atmosfera, dalle altre storie. Se vogliamo trovare un difetto in questa raccolta è la brevità; si arriva all’ultima pagina in un soffio, verrebbe voglia di leggerne ancora.