martedì 9 agosto 2016

Recensione: Cento (parte terza) di Luigi Christopher Veggetti Kanku


Terzo e conclusivo capitolo di Cento, scritto con la stessa formula dei primi due: brevi capitoli slegati da una sequenza temporale, talvolta affidati al presente, altre ai ricordi. Questa terza parte del “diario” di Luigi Christopher Veggetti Kanku è quella che mi è piaciuta di più, non tanto per la scrittura, che era molto buona anche nei volumi precedenti, ma perché l’autore scava più profondamente nella sua vita e nella sua personalità, mostrandoci, con rara obbiettività, anche i suoi difetti e debolezze. Di solito non amo i libri autobiografici, ma questo mi ha convinto appieno, sia per la scelta dello stile che per la lucidità nel raccontare in maniera sincera le sue esperienze di vita. Visto che, secondo me, il totale è superiore alle singole parti, consiglierei all’autore di riunire in un unico volume i tre capitoli.