martedì 12 agosto 2014

Recensione: 3x3 Racconti erotici di Monica Roiati


Le mie letture sono molto varie, mi piace spaziare fra i generi e l’unico metro di giudizio che adotto per i libri è la capacità dell’autore di coinvolgermi nella storia che racconta. Premesso questo, ammetto che la letteratura erotica è uno dei generi che frequento meno, soprattutto quella contemporanea, forse perché la vedo come un fenomeno commerciale, uno moda derivata dal grande successo di libri di scarsa qualità, come le 50 sfumature e i suoi innumerevoli cloni.
3x3 Racconti erotici di Monica Roiati è quindi una piacevole sorpresa. Già la struttura del racconto mi intriga: tre storie raccontate prima dal punto di vista femminile e poi da quello maschile, uno sdoppiamento della percezione degli avvenimenti che trovo molto interessante e, se posso permettermi, affine al mio modo di scrivere. L’autrice usa questo stratagemma per mostrarci i risvolti del racconto che, nella duplice esposizione, riservano non poche sorprese. I temi centrale delle storie sono dei rapporti complicati di sesso e erotismo, ma la narrazione tocca anche molti altri argomenti: il logorio della vita moderna (cit.), le diversità culturali, le difficoltà di trovare il proprio ruolo nella società. Il linguaggio scelto è molto scorrevole e lineare, esplicito, come si conviene per un libro che tratta tale argomento, ma mai volgare o autoindulgente, funzionale al racconto. Il mio episodio preferito è “Benzina”, il secondo. In definitiva un bel libro, molto attuale e realistico. Lo consiglio a tutti, tutti gli adulti, ovviamente!