domenica 15 giugno 2014

Recensione: Clavis Angelica, libro I di J. Shoulderblade, Anita P., J. Van Loon e Alessandro Pellizzer


Mi piace. Bella la frammentazione della trama fra vari personaggi, con gli indizi che piano piano convergono in un quadro d'insieme. Interessante la scrittura a più mani, si fa apprezzare per le differenze di stile, che non creano disomogeneità, anzi, arricchiscono di sfumature la narrazione. La storia ha il giusto clima di mistero calato in un contesto di realismo quotidiano, azzeccata anche la scelta dell’ambientazione tutta italiana, che non sfigura rispetto a location più esotiche e alla moda. Aspetto la seconda e conclusiva parte, le premesse per uno sviluppo avvincente ci sono tutte.